DIGIUNARE DOPO LE FESTE: SÌ o NO?

Le feste sono un tripudio di brindisi, cene e pranzi sulle cui tavole appaiono alimenti di ogni tipo, dolci e salati. Tradizionalmente questo periodo dell’anno è caratterizzato da un consumo superiore di zuccheri e grassi, che si trascinano per qualche tempo. 

L’abbondanza dei pasti porta ad avere una sensazione di pesantezza, anche nei giorni successivi, che può influenzare negativamente la digestione e il benessere.

Questa sensazione porterebbe a dire “ok, digiuno, non mangio per due giorni, solo tisane depurative”. Ma siamo sicuri che sia la soluzione migliore? 

Anche se il digiuno va tanto di moda ultimamente, non ha senso praticarlo in questa situazione. Ha molto più senso regolare ed equilibrare al meglio la propria alimentazione, ma continuando a mangiare.

Il digiuno ha i suoi lati oscuri. Sarebbe da evitare poiché non mangiare per più giorni non è un rimedio, ma contribuisce a peggiorare l’assetto ormonale e ad aumentare il senso di fame, rischiando di portare l’attenzione su alimenti dolci e molto calorici. Saltare i pasti significa anche rallentare il metabolismo e quindi prolungare la sensazione di malessere.

Ecco qualche consiglio d’oro da mettere in pratica dopo le feste:

  1. Non digiunare, ma mangiare consapevolmente
    Portate in tavola frutta, verdura, cereali integrali e legumi per aiutarvi a depurarvi dagli eccessi di grassi delle feste. Potete fare dei pasti idratanti puntando su vellutate e minestroni, ma senza dimenticare che un pasto completo dovrebbe contemplare una quota di cereali (ad esempio del riso) e una quota di proteine (legumi, ma anche uova o formaggi freschi ad esempio). Ricordatevi anche la colazione, con tè verde, yogurt bianco e muesli oppure un bel porridge che nutre e aiuta anche la regolarità intestinale.
  1. Praticare movimento con regolarità
    Anche questo è un tassello importante per riprendere il proprio benessere post abbuffata. Continuate anche durante le festività a muovervi, praticare l’attività fisica che avete sempre praticato durante l’anno, anche se con un’intensità minore.
  1. Bere molto
    Idratarsi aiuta moltissimo a contrastare il gonfiore, migliorare la digestione e la funzionalità intestinale. Dopo le feste mettete da parte per un p’ alcolici e bevande di ogni genere, puntando su acqua, almeno 1,5 litri al giorno, ed eventualmente tisane drenanti a base di estratti vegetali (tarassaco, centella, betulla, gramigna, finocchio, zenzero, vite rossa).

Le feste devono essere vissute con tutta la gioia e la serenità possibile, anche dal punto di vista alimentare. Niente digiuni preventivi e niente digiuni riparativi. Una buona alimentazione seguita per tutto l’anno non può essere messa a repentaglio da qualche giorno di convivialità.

Le feste fanno parte dell’equilibrio…per fortuna!

Dott.ssa Francesca Oggionni Dietista

@unamelaperdietista